fbpx

Via Campo di Pile SNC, LAquila

(+39) 351.69.53.346 info@labteq.it

Controllo di accesso ad aree ATM

Il terminale ATM – acronimo inglese di Automatic Teller Machine, macchina distributrice automatica – è quello sportello automatico messo a disposizione degli utenti dagli Istituti Bancari presso le proprie filiali per effettuare operazioni di prelievo, pagamento e versamento 24 ore su 24 mediante carte di credito, debito appartenenti a vari circuiti o bancomat.
Molte filiali bancarie, per tutelare gli utenti da possibili furti o aggressioni, posizionano i terminali ATM in aree controllate da telecamere a circuito chiuso, l’accesso alle quali è regolato da porte automatiche.
L’apertura delle porte deve essere anch’essa controllata e permessa a chi deve effettuare operazioni agli sportelli automatici, cioè agli effettivi utenti del sistema.
L’accesso all’area controllata deve perciò avvenire in modo selettivo, permettendo di accedere agli utenti in possesso di carte di credito o debito di vari circuiti e bancomat.
Per motivi di sicurezza e tutela dell’utente, la carta deve però essere riconosciuta senza leggere ne i dati contenuti nella banda magnetica, ne l’identificativo numerico stampato sulla sua superficie.
La soluzione permette di accedere all’area ATM riconoscendo ed interpretando in modo preciso, mediante uno speciale lettore posto all’esterno dell’area, i simboli identificativi dei vari circuiti posti sulla carta utilizzata dall’utente, sia essa una carta di credito o debito o bancomat.
Il riconoscimento dei simboli avviene su una superficie di 28 mm x 28 mm, impedendo così al sistema di rilevare i numeri identificativi della carta utilizzata.
Il sistema non è dotato di lettore di banda magnetica.
La soluzione è stata ideata e realizzata per garantire il massimo della sicurezza agli utenti, garantendo parallelamente un efficiente controllo per l’accesso alle aree riservate ATM.

L’architettura è composta da:
Il lettore carte (CR – Card Reader) da installare esternamente in prossimità delle porte automatiche che regolano l’accesso all’area controllata riservata agli sportelli ATM;
L’unità Intelligente di Controllo (ICU – Intelligent Control Unit) che può essere posta ovunque all’interno della filiale, ad una distanza massima di 60 metri dal lettore carte.
La soluzione è totalmente autonoma, non richiede di essere integrata nella rete dati della filiale; l’integrazione è comunque possibile per particolari personalizzazioni del sistema;
La soluzione è stata ideata e progettata per funzionare 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno;
Il collegamento tra il lettore carte e l’unità intelligente di controllo avviene mediante un singolo cavo ethernet di categoria 5, facilitando le operazioni di messa in opera del sistema e di passaggio sotto traccia della connessione;
Il lettore carte viene alimentato dall’unità intelligente di controllo mediante lo stesso collegamento, non necessita perciò di alimentazione di rete;
L’unità intelligente di controllo è alimentata mediante alimentazione esterna da 12/24V CC; opzionalmente può essere fornita con la possibilità di essere alimentata mediante cavo ethernet su connessione di tipo PoE – Power on Ethernet, semplificando ulteriormente le problematiche di installazione e messa in esercizio.
L’unità intelligente di controllo dispone di un’uscita a 2 fili collegata ad un relè per inviare l’impulso di apertura delle porte automatiche.

Il lettore carte è dotato di 2 led posti frontalmente nella parte superiore, il primo verso sinistra di colore rosso, il secondo a destra di colore verde.
In standby è acceso il led rosso.
Posizionando la carta di credito sulla superficie di lettura si attiva la funzione di riconoscimento intelligente;
Se l’operazione di riconoscimento avviene correttamente, si spegne il led rosso, si accende il led verde per un breve periodo, il sistema invia l’impulso che provoca l’apertura della porta automatica;
Se la carta non viene riconosciuta, il led rosso lampeggia per un breve periodo e non vengono aperte le porte automatiche.
La carta deve essere posizionata sul piano di lettura: sono possibili due modalità di riconoscimento.
La prima modalità prevede il posizionamento verticale della carta, con la banda magnetica rivolta verso l’esterno.
La seconda modalità prevede il posizionamento orizzontale della carta, con la banda magnetica rivolta sempre verso l’esterno.

Posizionando la carta di credito sulla superficie di lettura si attiva la funzione di riconoscimento intelligente.
Se l’operazione di riconoscimento avviene correttamente, si spegne il led rosso, si accende il led verde per un breve periodo, il sistema invia l’impulso che comanda l’apertura della porta automatica.
Se non avviene il riconoscimento, il led rosso lampeggia per un breve periodo e non viene mandato l’impulso per l’apertura della porta automatica.

Con la sua soluzione, Labteq intende proporre un sistema efficace ed efficiente per garantire l’accesso controllato alle aree riservate agli sportelli ATM, garantendo contemporaneamente l’utente.
La soluzione è stata progettata e realizzata con lo scopo di semplificare al massimo le problematiche di installazione ed eliminare le necessità di manutenzione.
Poiché il sistema è stato interamente progettato e realizzato da Labteq, può essere personalizzato per rispondere ad eventuali particolari esigenze del cliente istituto bancario.